Skiathos

Il castello di Skiathos

Skiathos castelloLa citta' medievale di Skiatos era situata nel castello. Si trova nel piede nord di Skiathos. È 3 ore a piedi di distanza o 1,5 ore in barca. È il luogo più notevole di Skiathos non solo a causa della sua storia, ma anche la bellezza della natura una enorme roccia nel mare, un balcone sulle onde con una vista mozzafiato, una fortezza naturale e poche fortificazioni non naturali.
Tutti e tre i lati del castello, guardando verso il mare, avevano un muro con feritoie. Ma, guardando verso la terra, erano meno radicati.
Questo era logico, date le enormi scogliere, dai lati verso il mare, che danno una sensazione di grande sicurezza.
Tuttavia, a lato della terra, c'era un muro con merlature e feritoie, nonché l'ingresso del castello con una piccola torre e canoni.

Da questo lato del castello, la roccia è profondamente tagliata e sembra che si è verificato da una mano umana. Comunicazione con la terra si è verificato a causa di un ponte di legno si è trasferito, che era una connessione tra l'ingresso e l'altezza di fronte di terra. A volte quando si è verificato il pericolo, il ponte era venuta alla parte interna del castello, così come l'ingresso dei invasori avrebbe bloccato.
All'ingresso del castello, c’era un arco, in cui era situata la torre con il balcone, uno spazio piatto con feritoie e un recipiente per liquidi bollenti. I liquidi ivi contenuti venivano usati per scottare qualsiasi invasore che cercasse di avvicinarsi all'ingresso di ferro.
Il castello era stato costruito a causa delle invasioni dei pirati, che costrinsero gli abitanti ad abbandonare l’ antica Skiathos. È storicamente indubbio che quando i veneziani conquistarono per la seconda volta l'isola nel 1453, l'unica insediamento esistitente era il castello.

Le case del castello furono costruite l'una accanto all’ altra e molte di loro erano piccole e senza luce. Nel castello c’erano molti bacini di rifornimenti idrici e molte chiese che, secondo la storia, erano più di 20. Dalla dominazione turca e poi ci fu una moschea senza un minareto.
Fin dalla sua costruzione e fino al 1583, il castello era stato dominato dai bizantini e più tardi dai veneziani fino al 1538 e poi la dominazione turca ha esercitato su di esso fino al 1821.
Nel 1660 la dominazione veneziana è tornata per un breve periodo di tempo. Coloro che hanno vissuto nel castello furono sempre sopraffatti dalle dominazioni.
Secondo Papadiamandi: il castello ha una storia di cinque secoli di sofferenza e macchiato di sangue. Il pericolo proveniente da pirati e invasori di diverse nazionalità fu continuo.
I abitanti furono privati di un sacco di cose, a causa dello spazio limitato del castello.  Molte volte la gente del posto fu in pericolo di morte, perché essi non potevano coltivare o pescare.
Il castello di Skiathos è stato abbandonato nel 1829.  Al giorno d'oggi, sono stati salvati solo i resti.
Resti che rivelano il dolore, le sofferenza e il gemito del popolo. In una condizione davvero buona, sono ancora conservate due chiese. Lachiesa di San Nicola e la chiesa di Cristo. La Chiesa di Cristo è una Basilica con una navata. E’ stata la cattedrale della città bizantina ed e’ stata ristrutturata nel corso degli anni.
La parte interna della chiesa era piena di dipinti murali.  Di quelli soltanto alcuni sono stati salvati e rappresentano davvero grandi prove dell'arte post bizantina. Nel mezzo la volta era una ghirlanda di immagini degli indovini e gli apostoli.  I locali del castello erano utilizzati per i matrimoni. La vista dal castello è affascinante e vale la pena una visita.
Al giorno d'oggi si può facilmente accedervo con una rampa di scale costruite sulla roccia.